Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €
Cerca: 

Domande e Risposte

Come scegliere le scarpe

La scelta delle scarpe è una delle cose più importanti per un runner, perchè la scarpa è strumento fondamentale per evitare dolori, problemi ed infortuni.

 Ma tale scelta è altresì difficile e spesso viene effettuata senza avere la giusta cognizione di quanto bisogna sapere e controllare.

Le moderne scarpe da running hanno due esigenze che possono essere in contrapposizione: permettere la più rapida ed efficace risposta elastica del piede esaltando così il più possibile lo sfruttamento biomeccanico della corsa e dall’altra ammortizzare il trauma dovuto all’impatto con il terreno che il piede subisce ad ogni passo. E’ nel giusto compromesso appunto fra il proprio livello, il tipo della prestazione, la biomeccanica della corsa e dell’appoggio plantare, il peso corporeo e le caratteristiche morfologiche che ogni runner deve scegliere le scarpe più adatte.

Le scarpe da running si dividono in una serie di categorie, principalmente in base al proprio peso e di conseguenza al loro utilizzo.

A1 - ULTRALEGGERE - Scarpe che pesano meno di 250 grammi, anche sotto ai 200 grammi; massimo della reattività e della risposta, molto flessibili, ammortizzazione minima o nulla, per atleti leggeri molto veloci e con appoggio e meccanica di corsa corretti. Praticamente nulla la differenza tra avampiede e tallone. Non avendo nessun tipo di ammortizzazione e supporto garantiscono massima libertà di azione ma allo stesso tempo non aiutano a correggere alcun difetto di corsa, portando ad un sovraccarico di tutto il sistema articolare e muscolare. Da evitare per atleti pesanti e/o pronatori.
A2 - INTERMEDIE - Scarpe che pesano dai 250 ai 300 grammi - Classica scarpa da gara e ripetute per atleti medio e medio/veloci, abbinano una buona reattività ad una discreta ammortizzazione che spesso è però solamente inserita nella parte posteriore della scarpa, per favorire la reattività e la flessibilità dell’avampiede. Minimo il dislivello tra avampiede e tallone. Ottime per lavori veloci e gare corte, possono essere utilizzate da atleti veloci ed efficienti anche su gare lunghe.
A3 - MASSIMO AMMORTIZZAMENTO - Scarpe che pesano oltre i 300 grammi. Sono le classiche scarpe da allenamento per persone con appoggio neutro o supinatore, sono caratterizzate da una buona ammortizzazione, quasi sempre sia anteriore che posteriore e da buone doti di protezione. Tendenzialmente alta la differenza tra avampiede e tallone, sono inoltre le scarpe più idonee per l’inserimento di plantari personalizzati. La categoria è molto ampia e quindi al suo interno si troveranno scarpe con ammortizzazione discreta e buona reattività (verso i 300 grammi) e scarpe molto ammortizzate con poca reattività idonee anche per persone molto pesanti (sopra i 350 grammi, indicativamente).
A4 - STABILI - Sono scarpe create per i runners con problemi di pronazione in fase di appoggio. Hanno normalmente nella zona interna un supporto mediale che aiuta a compensare il problema ed ad evitare quindi l’eccessivo collassamento. Ne esistono di vari tipi, le due categorie principali sono le "Guidance", scarpe caratterizzate da un supporto antipronazione lieve, indicate quindi per chi ha piccoli problemi, e "Support", nelle quali il supporto è molto più accentuato ed indicate per pronatori ed iperpronatori. Da evitare per neutri e supinatori.
A5 - TRAIL - Scarpe create per allenamento e corse su tracciati anche non asfaltati, terra, fango, erba, ghiaia. sono scarpe dotate di buona ammortizzazione, grande robustezza e buona tenuta della suola su terreni scivolosi nonché evitare che si possa attaccare terra o altro che potrebbero compromettere l’aderenza con il suolo. L’intersuola deve garantire protezione dalle possibili asperità del terreno. La tomaia è studiata per contenere bene il piede che non deve muoversi per garantire la maggiore sicurezza possibile anche su terreni accidentati.

N.B.: i pesi indicati si riferiscono alla scarpa da uomo per il numero 9 US. I pesi dati dalla casa madre devono essere intesi come indicativi perché molto spesso vi sono notevoli differenze tra quanto indicato e quanto effettivamente riscontrato.

Iscriviti alla Newsletter per avere in anteprima informazioni sui nuovi arrivi e le incredibili offerte di Killpeak!